L’esperienza accademica e quella industriale si uniscono per dare vita a un progetto ad alto contenuto tecnologico.

L’Istituto Dalle Molle di studi sull’intelligenza artificiale (IDSIA USI-SUPSI), particolarmente attivo in settori come l’apprendimento automatico e la ricerca operativa, e Delvitech SA, danno il via ad una partnership di innovazione tecnologica. L’obiettivo è creare soluzioni basate su intelligenza artificiale per il settore dell’AOI.

La collaborazione con IDSIA, istituto che fa a capo al Dipartimento tecnologie innovative della SUPSI, nasce dalla promessa dell’azienda ticinese, che opera nel mercato dei sistemi di ispezione ottica automatici, di offrire standard qualitativi di ispezione e programmazione sempre più innovativi alle industrie elettroniche.

La differenza rispetto agli attuali sistemi di controllo la farà l’introduzione di software che offriranno soluzioni algoritmiche basate su intelligenza artificiale per l’analisi delle immagini, con risultati di detectability e di false call prossimi all’assoluto. La partnership con IDSIA, specializzato negli studi e nelle applicazioni di intelligenza artificiale, permetterà quindi a Delvitech di risolvere le criticità del settore dell’ispezione ottica automatica legate all’utilizzo di tecnologie ormai obsolete.

A questo proposito, l’executive board member della società, Dr. Paolo Orsatti commenta: “I sistemi di controllo attualmente utilizzati stanno raggiungendo il loro limite di vita: Delvitech vuole essere l’azienda in grado di fornire la soluzione al problema. La collaborazione con l’Istituto Dalle Molle di studi sull’intelligenza artificiale USI-SUPSI ci dà la possibilità di applicare le competenze scientifiche e tecnologiche dell’istituto ad un progetto concreto, che una volta realizzato rappresenterà una vera e propria rivoluzione per il mercato di riferimento”.